Home / News / Cronaca del primo viaggio per soli single a Medjugorje

Cronaca del primo viaggio per soli single a Medjugorje

Quando ebbi l’idea di organizzare un pellegrinaggio a Medjugorje non pensavo minimamente di suscitare un vespaio attorno a me, o meglio attorno a questo pellegrinaggio. A dire il vero era prevedibile, visto e considerato che parlare di famiglia “santa”, suscita ilarità o forse…. gelosia da parte del mondo.12961570_10207237185321696_2785464884661679189_n

Eppure il “mondo” dovrebbe essere abituato a Uomini e Donne di Maria de Filippi dove a settembre troneggerà anche un gay. Ma tant’è che i single cristiani fanno ridere, mentre invece quelli di Uomini e Donne fanno… piangere.

Comunque sia, ringrazio tutti coloro che, attraverso i media, ci hanno fatto pubblicità.

Siamo partiti con 111 single (all’ultimo minuto un giovane ha avuto problemi e non è partito) e suddivisi in due pensioni abbiamo iniziato il percorso spirituale sul Podbrdo.

Tanti volti nuovi sfilavano davanti ai miei occhi mentre salivamo la collina meditando il Santo Rosario. Poi il pranzo, il riposo, la santa Messa, l’adorazione e la cena dove ancora si palpava un certo imbarazzo.

Così, per dissipare questa sorta di chiusura, ho invitato i partecipanti ad andare a bere qualcosa tutti insieme e tra un gelato, una birra e un caffè… il gelo è diventato calore.12976706_10208823640455689_3299740171789576611_o

Il 2 aprile non potevamo mancare all’apparizione della Madonna a Mirjana e così alle 6.30 siamo partiti a piedi, attraverso i campi, per la Croce blu. Un messaggio carico di speranza è quello che ci è stato donato quel giorno: “Cari figli non abbiate cuori duri, chiusi e pieni di paura. Come miei apostoli, vi invito a cercare di essere un esempio di amore misericordioso e di speranza. Pregate sempre di nuovo per avere quanto più amore possibile, perché l’amore misericordioso porta la luce che squarcia ogni tenebra, porta mio Figlio”.

Così la Vergine ci invita ad amare, ad essere misericordiosi soprattutto verso coloro che sono lontani da Dio.

Il pomeriggio, fra Antonio della congregazione dei monaci di Gerusalemme, ha accompagnato i giovani pellegrini sul Krizevac dove, con somma devozione, hanno pregato la Via Crucis.

E con l’adorazione delle 21.00 si è arrivati alla conclusione della serata.12888527_10208823622175232_6156871962179735147_o

Il 3 aprile tutti pronti per andare da Suor Kornelia a Vionica e al pomeriggio tutti da padre Lijubo Kurtovic dove abbiamo sperimentato una cascata di grazie.

Padre Lijubo ha fatto una breve testimonianza, l’adorazione, la santa Messa e la benedizione individuale nel giorno della Divina Misericordia.

Inutile dire che la sera erano diventati tutti un cuor solo e un’anima sola, ma… ci aspettava una sorpresa (che non mi ha sorpreso più di tanto). Uno dei partecipanti ha rivelato di essere un giornalista e che avrebbe scritto un pezzo riguardo al pellegrinaggio.

12961566_10207237180081565_2164728378518730346_nPierfrancesco, questo il nome del giornalista del Fatto Quotidiano, nonostante si fosse “infiltrato” e non fosse un particolare devoto né della Gospa né di Nostro Signore, ci ha detto di essere rimasto contento di aver conosciuto questa schiera di single. A qualcuno ha addirittura fatto questa rivelazione: “Pensavo di perdere 3 giorni delle mie ferie ed invece sono stato molto bene con voi”.

Certo, l’articolo ha un titolo pessimo, ma conosciamo bene il mondo dei media e sappiamo come si muovono per attirare l’attenzione.

Nel complesso direi che questo pellegrinaggio ha superato le mie aspettative. Grazie Vergine Maria e ricordati di tutti i single che hai chiamato in questo viaggio. Tu sai il loro desiderio: formare una famiglia santa.

Ed ecco il video testimonianza della mitica Valentina Mariani

9k8ESP71bEw

About Annalisa Colzi

Check Also

La Beata Anna Maria Maria Taigi e gli ultimi tempi…

La beata Anna Maria Taigi nacque a Siena il 29 maggio 1769 e fu battezzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *